Di e con: ELISA SBARAGLI
Assistente alla regia: ANA CONTINENTE
Musiche: GUSTAVO GIMENÉZ LAGUARDIA
Con il supporto di: La Mejana, Compañia Ana Continente Danza

 

Lei seduta su una sedia, la sua testa e le sue braccia penzolano…

All’osservarla sorgono spontanee alcune domande, come fiori in primavera: “Chi è questo essere umano, questa donna?”, “Da quali passioni, da quali sogni è mossa?”, “Che cosa pensa della vita, della sua fine, delle sue gioie e dei suoi ostacoli?”, “Che cosa pensa del suo più grande mistero, l’amore?”.

Lo spettacolo In Between vi racconta tutte le emozioni che si nascondono dietro le violenze di genere e, questa volta, è il corpo che comunica, non ci sono parole ma tutto avviene attraverso il movimento, attraverso una danza in continua evoluzione, in un intermezzo, tra continue opposizioni e immagini che richiamano la sinuosità dell’acqua e la violenza del fuoco.

Il suo fluire sul palco raffigura tutti coloro che, nel silenzio e nell’oscurità, sono vittime di violenze, di soprusi e di minacce.

Le sue membra, i suoi gesti rievocano i corpi che divengono strumento di oltraggi e di sopraffazioni.
Lei porta dentro di sé tutte quelle paure e difficoltà che si incontrano quando ti ritrovi dentro questi legami…ma il suo coraggio, dov’è? c’è la possibilità di poter uscire da questa oscurità? Dove può trovare la luce? In se stessa? Riscoprendosi? Domandandosi forse, chi sono io?
La nostra protagonista proverà a darsi delle risposte, a conoscersi, mostrandosi con il suo vestito rosso al centro della scena e raccontando al pubblico la sua storia e quella di tanti altri: uomini e donne di tutte le età e di tutte le razze che gridano in silenzio “aiuto!”. 

Una sedia… la casa.
Una giacca… la protezione.
Un vestito rosso… l’eleganza, la sensualità, la bellezza.
E il suo sguardo alla ricerca dell’altro, alla ricerca di appoggio e protezione, alla ricerca di sé e delle sue libertà.